• Stampa

Solidarietà_fieno

Comunicato stampa Associazione Italiana Allevatori (Aia)

La solidarietà tra allevatori non si ferma

 

Continuano le azioni a sostegno degli operatori zootecnici in difficoltà nelle aree colpite sia dalle scosse sismiche di questi ultimi mesi e sia dalle pesanti ondate di maltempo. Il Sistema Allevatori mobilitato, in stretto coordinamento con Coldiretti, per far pervenire foraggi e mangimi ai centri di raccolta.

Oggi in arrivo fieno dalla Toscana presso la sede dell’Ara Abruzzo ad Onna (L’Aquila)

 

La mobilitazione di Aia e del Sistema Allevatori, concretizzatasi anche grazie al coinvolgimento delle Ara territoriali già dalle prime devastanti scosse del 24 agosto scorso nel Centro Italia, che come è noto hanno interessato diversi comuni di quattro regioni - Lazio, Umbria, Marche ed Abruzzo – prosegue senza sosta.

Molte sono state le azioni di solidarietà a sostegno degli operatori zootecnici colpiti sia dagli effetti del sisma e sia dalle pesanti ondate di maltempo di questo inverno particolarmente rigido. Ma c’è la consapevolezza che tanto ancora c’è da fare. In questi ultimi mesi sono state consegnate agli allevatori in difficoltà mangiatoie, mangimi, fieno, carrelli mobili per mungere gli animali, refrigeratori per il latte e generatori di corrente, oltre a roulotte, camper e moduli abitativi. Inoltre, grazie alla disponibilità di alcune strutture sul territorio, si è provveduto a dare ospitalità a diversi capi di bestiame che non hanno potuto essere adeguatamente ricoverati dopo i crolli e le lesioni alle stalle.

Il Sistema Allevatori, in stretto coordinamento con Coldiretti, continua quindi ad essere attivo sul territorio con diverse operazioni tese a salvaguardare il patrimonio zootecnico nelle zone colpite, ed anche nella giornata di oggi, lunedì 13 febbraio 2017, nella quale si manifesta in Abruzzo, in particolare in località Basciano in provincia di Teramo, è previsto l’arrivo di un carico di quaranta balle di fieno (circa 160 quintali) che saranno consegnate nel pomeriggio nel centro di raccolta realizzato presso la sede dell’Ara abruzzese ad Onna, in provincia dell’Aquila.

Il carico, partito da Tolentino, nelle Marche, è stato organizzato grazie all’interessamento dell’Ara della Toscana, ed è un’iniziativa denominata “Fieno per l’Abruzzo, i cavalieri di endurance della Toscana ”. Questa di oggi è solo una delle tante iniziative messe in campo dal Sistema Allevatori in collaborazione con Coldiretti a favore dei colleghi in difficoltà, non solo abruzzesi, ma anche delle altre zone colpite dalle ripetute emergenze.

“Nel dare pieno appoggio alla manifestazione di oggi in Abruzzo, utile a fare il punto della situazione in una regione in cui una significativa parte dell’economia locale ruota attorno all’allevamento ed alla pastorizia, ribadiamo – dichiara il presidente dell’Aia Roberto Nocentini - il nostro più vivo ringraziamento a quanti si sono adoperati e continueranno a farlo fino a che il comparto zootecnico di queste zone non vedrà l’uscita dall’emergenza”.

 

 

Roma, lunedì 13 febbraio 2017

Informazioni: Ufficio stampa Aia, tel. 0685451226-cell. 3478748731 (Camillo Mammarella)

  • Stampa

Solidarietà

Terremoto

 

L'Associazione Allevatori del FVG si si mobilita per le popolazioni terremotate!

Per chi volesse contribuire le coordinate bancarie IBAN del c/c dedicato alla raccolta fondi pro allevatori terremotati sono:

IBAN IT35 K033 5901 6001 0000 0149 054

INTESTATO A: ASSOCIAZIONE ALLEVATORI DEL FRIULI VENEZIA GIULIA
CAUSALE: RACCOLTA FONDI PRO ALLEVATORI ZONE TERREMOTATE

Un piccolo contributo da parte di tutti può fare la differenza!!

  • Stampa

Giovani Tori

In allegato  l'elenco dei tori giovani disponibili e in distribuzione in questo momento:

VEROX, REUBRAND, PAVEL, NOAC. 

 

 

Di VEROX adesso c'è anche SEME SESSATO!!

 

 
Allegati:
FileDimensione del File
Scarica questo file (1°ciclo giovani tori PRI.pdf)1°ciclo giovani tori PRI.pdf211 Kb
  • Stampa

Comunicato stampa_AIA

 

Comunicato stampa Associazione Italiana Allevatori (Aia)

 

Il ruolo primario dei Laboratori del Sistema Allevatori

Si è tenuto con ampia partecipazione di addetti ai lavori, tecnici ed allevatori il Seminario “Aia Laboratori e 19° Aral Sata” sulle nuove tecnologie analitiche e gli strumenti innovativi al servizio della consulenza. Molti ed importanti i temi dibattuti nella due giorni di Padenghe sul Garda (Brescia). Il presidente Roberto Nocentini: “esperienza da ripetere”

+++

“Una due giorni importante sia per il ruolo attuale, sia per il futuro del Sistema Allevatori: un’esperienza positiva da ripetere”: così il presidente dell’Aia, Roberto Nocentini, a commento del Seminario organizzato congiuntamente dall’Associazione Italiana Allevatori e dall’Ara della Lombardia, tenutosi nei giorni scorsi a Padenghe sul Garda (Brescia). Due giornate intense, che hanno visto per la prima volta abbinati gli appuntamenti di approfondimento dedicati ai Laboratori Aia e l’annuale attività seminariale dell’Associazione Regionale Allevatori della Lombardia (Aral)-Sata, giunta alla 19esima edizione.

I temi del Seminario, incentrati sulle nuove tecnologie analitiche e gli strumenti innovativi al servizio della consulenza, sono stati sviluppati nell’arco di sei sessioni – l’ultima riservata, nella giornata conclusiva, ai Laboratori del Sistema Aia, coordinata dalla responsabile Lsl di Maccarese (Roma), Titina Fontana - : gli argomenti affrontanti hanno spaziato dai temi riguardanti la sanità ed il benessere delle bovine da latte (gestione terapeutica delle mastiti, nuovi indici genetici per l’aumento della resistenza alle malattie, diagnosi di gravidanza e programmi di controllo della paratubercolosi), fino a quelli più strettamente gestionali (integrazione tra agronomia e attività in allevamento, ottimizzazione dell’efficienza produttiva in stalla, utilizzo di software gestionale).

Dai lavori sono emerse le diverse criticità che rendono sempre più difficile e complessa la gestione delle stalle da latte ma anche gli strumenti che negli ultimi anni il Sistema Allevatori è riuscito ad offrire ai tecnici ed agli operatori, applicabili a più ambiti della produzione zootecnica.

Un importante momento di aggiornamento e confronto, utile a porre le basi per affrontare con più fiducia le sfide che attendono il Sistema Allevatori negli scenari prossimi, hanno sottolineato a margine dei lavori il presidente dell’Aral Germano Pè ed il direttore Massimo Battaglia.

Scelte che – è stato ribadito – riguardano sia le attività istituzionali, sia la valorizzazione dell’attività di raccolta dati in allevamento, finalizzati ad offrire agli allevatori informazioni sempre più utili ed attendibili, per un’attività di consulenza ed assistenza tecnica che consenta alla genetica di esprimere pienamente le proprie potenzialità.

Inoltre – va rimarcato - , la rete dei Laboratori Aia e del Sistema Allevatori costituisce un punto di forza, per il suo ruolo primario ai fini della ottimale elaborazione e trasformazione dei dati raccolti in stalla.

Roma, lunedì 30 gennaio 2017

Informazioni: Ufficio stampa Aia, tel. 0685451226-cell. 3478748731 (Camillo Mammarella);

______________________________________________________________________________________________

00161 Roma, Via G. Tomassetti, 9  - Telefono 06.854511 fax 06.44249286

Indirizzo Internet: www.aia.it - e-mail: Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

Codice Fiscale 00938940582 - Partita IVA 00944701002

Pagina 1 di 8

Abbonati alla PEZZATA ROSSA
 
UE MIPAF AIA 
Questo sito utilizza cookie di profilazione, eventualmente anche di terze parti. Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più consulta la cookie policy
x